Cos’è l’Enneagramma, l’amuleto magico che non ti aspetti

Cos’è l’enneagramma?

Sondaggio: Cos’è l’Enneagramma?
a. un amuleto per fare incantesimi e conquistare il principe azzurro
b. un gioco di ruolo da fare con il recruiter e dal quale è stato tratto il film Jumanji
c. un test della personalità che ho recuperato dalla rivista Cioè del 1994

In tanti ne abbiamo sentito parlare, in molti hanno avuto occasione di incontrare questo “coso dalla dubbia utilità” durante corsi di formazione, master e varie. Ma realmente cos’è l’Enneagramma?
Mia madre, ad esempio, è convinta che si tratti di magia nera.
Effettivamente il simbolo lascia molto spazio a questo tipo di immaginazione.

Ma ti libero immediatamente da ogni dubbio. L’Enneagramma non solo non è nessuna di queste cose ma, ti rassereno subito, non lo utilizzo durante un colloquio per scovare il candidato ideale.
A proposito, hai già letto il mio articolo 5 foto da NON inserire nel tuo cv?

a cosa serve l’Enneagramma allora? 

Pensa alla tua serata ideale.
Dove si svolge?
A casa guardando un film su Netflix sul divano in pantofole stile Bridget Jones?
Oppure a cena con la tua dolce metà?
Siete in un ristorante elegante, in centro per una birra o devofarmiifattimiei?

Magari, invece, hai pensato ad una cena con gli amici di sempre o con dei nuovi colleghi.
Dimmi, sei tu che ospiti oppure vai a casa di qualcuno? Cucini o porti del cibo?
Personalmente opto per la seconda, la tecnica ognunoportaqualcosa mi ha salvata in tante situazioni, odio cucinare ma amo mangiare.
Tornando a noi, si tratta di un evento particolare?
Cosa mangi?
Come sei vestito? Se sei vestito ovviamente.
Di cosa parli con le persone che sono accanto a te?
Come si conclude la serata? Chiarafattitifattituoibis

Prova a descriverla nei commenti. Ciò che puoi ovviamente!
Sarebbe davvero affascinante osservare come ognuno di noi ha un proprio concetto di serata perfetta.
L’educazione, le abitudini, le convinzioni, i desideri, le esperienze e le difficoltà hanno, infatti, plasmato il nostro modo di agire e di guardare la vita.

L‘Enneagramma, in sintesi, è una mappa per capire perché le persone compiono determinate azioni.
Perché sono aggressive, perché mentono, perché fanno un determinato lavoro,  perché un team di lavoro è più performante, perché in altri, invece, c’è troppa rivalità o perché alcune coppie si ostinano a condurre una relazione tossica.
L’Enneagramma può aiutarti a capire anche perché vorresti proprio dare fuoco ai tuoi vicini di casa quando hanno la musica così ad alto volume che se la sognano anche ad Ibiza.

Personalmente sono innamorata dell’Enneagramma perché è maledettamente figo ed affascinante.
Certo è anche vero che ci obbliga a prendere consapevolezza di noi stessi ed a migliorarci eccetera eccetera.
Però è proprio figo ed affascinante.

É proprio per questo che ho deciso di scrivere periodicamente degli articoli in merito, sulla base, ovviamente, di alcuni libri letti sull’argomento e che menzionerò (non sono un pozzo di scienza, non può essere tutta farina mia).
Il testo che più ti consiglio è ENNEAGRAMMA ma se ti scoccia leggerlo proprio adesso, puoi continuare a seguire il mio Blog.

Preparati che ora andiamo sul tecnico, prometto di essere chiara e.. breve? Ci provo.
Ma presta attenzione che partiamo dalle basi.

Le fondamenta per la scoperta della personalità!

L’Enneagramma è un simbolo a nove punte, ognuna di esse rappresenta un Enneatipo ossia una personalità.
Tutti noi abbiamo una versione migliore ed una peggiore di noi stessi.
Che novità! Mi dirai.
Proprio per questo ogni Enneatipo è collegato ad altri due più o meno frontali mediante delle linee che intersecano l’Enneagramma.

Una linea rappresenta l’integrazione, ossia quando ci troviamo in una condizione di benessere, quando stiamo in grazia di Dio per intenderci. 
Mostriamo, così, al mondo la parte migliore di noi stessi. Raccogliamo e facciamo nostre le migliori caratteristiche dell’enneatipo a cui si è collegati.
Sono i momenti in cui sei di buon umore e chi ti è accanto lo sa.
Lo sa e ne approfitta per chiederti un favore.
E tu, sorridente come un bimbo di 5 anni, glielo fai.

L’altra linea, invece, rappresenta la disintegrazione, ossia quando in un momento di stress è meglio che nessuno si avvicini a meno che non voglia correre il rischio di essere sbranato vivo.
In questo caso assumiamo le caratteristiche negative dell’altro enneatipo a cui siamo collegati, ed ahimè mostriamo la peggiore versione di noi stessi. Insomma la nostra luna è proprio storta. Anzi “O’ ccuntrario” direbbe mia nonna. 

Ogni Enneatipo è affiancato da altri due detti, ALI e che influenzano il nostro modo di agire. 
Ma non finisce qui, ovviamente. Ti pare?

Istinto e Triade

Ognuno di noi ha un istinto predominante
. Sociale: agisce nell’interesse del gruppo
. Sessuale (e non pensare sempre a male!): è più intenso ed appassionato degli altri
. Conservativo: nutre il desiderio di proteggersi dal mondo

Gli Enneatipi si dividono in tre gruppi, le triadi, che indicano il nostro rapporto con la Rabbia, la Paura e la Vergogna.

. Triade del Cuore Vergogna: ne fanno i parte il 2, 3 e 4, gli emotivi.
Detta anche la triade della Vergogna perché queste personalità nutrono un senso di inadeguatezza costante.
. Triade della Testa Paura: ne fanno parte il 5, 6 e7, gli analitici.
Detta anche la triade della Paura perché questi Enneatipi non riescono a prendere decisioni.
. Triade del Corpo Ira: ne fanno parte l’8, 9 ed 1, gli istintivi.
Detta anche la triade della Rabbia, devo fare i conti con l’Ira, danno importanza alle sensazioni “di pancia”.

Conclusioni

Se sei curioso di scoprire qual è il tuo Enneatipo, capire realmente cos’è l’Enneagramma e come utilizzarlo, ti invito a leggere tutti i profili che pubblicherò. Una buona idea sarebbe quella di appuntare le informazioni base scrivendone i numeri corrispondenti ed escludendo i profili che non ti rispecchiano di volta in volta.
Sarebbe davvero interessante se condividessi con me il tuo Enneatipo, che dopo la fatica fatta a scrivere l’articolo me lo merito dai.

Magari potresti perfino scoprire come eliminare le tue brutte abitudini ed evitare, così, di dare fuoco ai tuoi vicini di casa o di centrifugare la tua dolce metà!

Ti è piaciuto? Convidilo!

2 commenti su “Cos’è l’Enneagramma, l’amuleto magico che non ti aspetti”

  1. Wow 🤩 che articolo interessante, sarei proprio curioso di capire il mio Enneatipo😅 , sicuramente andrò a leggere anche il libro a riguardo ☺️

    1. Ciao Silvio!
      Mi fa davvero piacere che ti sia piaciuto. 🙂

      A breve scriverò (finalmente!) il nuovo articolo partendo dall’enneatipo 1.

      Se leggi il libro fammi sapere 🙂
      Conoscevi già l’enneagramma?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *